Una frattura dell'anca negli anziani è una lesione estremamente grave che confonde una persona a letto per lungo tempo. Si distingue per un alto tasso di mortalità. Ma muoiono non per la rottura dell'osso stesso, ma per complicazioni associate all'immobilità forzata: polmonite, piaghe da decubito, che portano ad avvelenamento del sangue e danni a importanti organi interni.

L'insidiosità di questa frattura negli anziani è che può verificarsi "spontaneamente", non a causa di cadute o forti colpi all'anca. Per questo, è sufficiente che una persona anziana entri in un trasporto affollato, non noti un piccolo passo in un negozio o addirittura metta piede senza successo. La ragione di questa fragilità delle ossa è l'osteoporosi, che si verifica inevitabilmente negli anziani (se lo si desidera, può essere parzialmente controllata).

Avendo perso il contatto con il femore principale, il collo del femore diventa incapace di ricrescere da solo. Aiutare, specialmente se la frattura è stata spostata, può essere solo un'operazione che è più facile da trasferire rispetto all'immobilizzazione prolungata. L'intervento chirurgico deve essere eseguito il prima possibile prima che si sviluppino complicanze; inoltre, può essere eseguito in vari modi e ciò non richiede sempre l'anestesia generale.

Contrariamente alla credenza popolare, la possibilità di un intervento chirurgico dovrebbe essere scelta non tanto dall'età quanto dalla presenza di gravi malattie degli organi interni in una persona. Solo se una persona anziana ha grave insufficienza cardiaca, respiratoria o renale, diabete mellito scompensato o grave compromissione della coscienza e della psiche, una frattura dell'anca dovrà essere trattata in modo conservativo.

Come guarisce l'osso

Affinché i frammenti ossei formati a seguito di un trauma possano guarire, devono verificarsi i seguenti cambiamenti:

  1. Inizialmente, la linfa e il sangue sono ridotti, che è entrato nei tessuti molli che circondano le ossa rotte. Questi fluidi biologici, che avvolgono i frammenti ossei con una sorta di "frizione", dovrebbero innescare reazioni biochimiche e cellulari della loro fusione tra loro. Le cellule del sangue distrutte vengono rimosse contemporaneamente.
  2. Le cellule del periostio, lo strato interno dell'osso e il midollo osseo entrano nel coagulo di sangue. Saranno impegnati nel ripristino della connessione tra le ossa - callo. Le stesse cellule ossee non sono coinvolte nel processo.
  3. Inoltre, una sorta di "fasciatura" densa è formata da cellule di osteoblasti, vasi di nuova formazione e tessuto connettivo, il cui compito è di fissare i frammenti in modo che non si muovano l'uno rispetto all'altro. Allo stesso tempo, l'infiammazione inizia alle estremità dei frammenti, il che porta al riassorbimento locale dei sali di calcio - si forma l'osteoporosi infiammatoria temporanea.

La fusione ossea è difficile se:

  • non esiste un normale afflusso di sangue nel sito della frattura;
  • nell'area della frattura vi sono pochi osteoblasti e altre cellule che danno origine al callo;
  • i frammenti non si toccano;
  • si è verificata un'infezione in quest'area;
  • ci sono tessuti molli tra i frammenti.

Nella vecchiaia, anche in assenza di gravi malattie croniche, i primi 2 fattori sono praticamente "necessari".

Caratteristiche del collo femorale

Il collo del femore è la parte più sottile del femore. In combinazione con le strutture adiacenti, ricorda davvero un collo. Da un lato c'è una "testa" - la testa del femore, dall'altro - un sito che assomiglia un po 'alle spalle. La "spalla" superiore è chiamata il grande trocantere, quella inferiore è chiamata piccola. Un po 'più lontano e nel mezzo c'è una piccola sporgenza - il terzo sputo. Tutte queste formazioni ossee, sporgenze, sono luoghi ai quali è attaccato un gran numero di muscoli.

La testa del femore, per la maggior parte, si trova all'interno di una sorta di "ciotola" - l'acetabolo, situato sull'ischio del bacino. Il collo femorale parte da esso, che passa nella parte principale (diafisi) del femore. C'è un angolo piuttosto ampio tra il collo e la diafisi. È individuale per tutti, ma in media è di 127 °.

Il collo del femore è coperto da una capsula articolare, che parte dalla parte superiore dell'acetabolo e si attacca ai trocantere. L'osso del collo non è coperto dal periostio, da cui vengono nutrite tutte le ossa, quindi è molto difficile recuperarlo in caso di frattura.

Il sangue scorre alla testa e al collo del femore attraverso 3 gruppi di arterie:

  1. proveniente dalla zona tra gli spiedini;
  2. penetrando nel collo femorale nello stesso posto che serve per fissare la capsula sinoviale dell'articolazione;
  3. l'unica arteria che corre nel legamento che collega la testa al centro dell'acetabolo. Nella vecchiaia, questo legamento, insieme alla nave esistente, cresce troppo e l'afflusso di sangue alla testa diventa scarso.

Se la frattura si verifica più vicino alla testa, i vasi che l'hanno alimentata sono danneggiati e si necrotizza (muore) e si dissolve. Il movimento in questo arto diventa possibile solo se viene eseguita l'endoprotetica (per installare un'articolazione artificiale).

Abbiamo espresso i prerequisiti per la scarsa guarigione del collo femorale. Perché questa struttura si rompe così facilmente nella vecchiaia??

Il fatto è che quando una persona cammina, si accovaccia, solleva pesi o si alza, un carico molto grande viene posto sull'articolazione dell'anca. In età avanzata, tutte le ossa del corpo subiscono un tale cambiamento, che si chiama "osteoporosi". Consiste nel fatto che la distanza tra le principali strutture del tessuto osseo, le cosiddette barre ossee (trabecole), aumenta e diventano esse stesse più sottili, a seguito delle quali l'osso diventa "poroso". Ora, lo stesso carico quando si cammina, in piedi o si solleva pesi indebolisce già l'osso e quando la gamba colpisce o diventa scomoda, le trabecole ossee trasmesse si rompono abbastanza facilmente.

Le barre ossee non sono posizionate in modo casuale, ma si trovano in luoghi di maggior carico sull'osso.

Nel femore, le trabecole formano 3 archi, situati:

  1. dalla parte inferiore interna del collo alla testa, spargimento a ventaglio lungo quest'ultima;
  2. dal grande trocantere al polo superiore della testa, attraversando con il primo arco nell'area della testa femorale;
  3. tra gli spiedini - grandi e piccoli.

A causa dell'osteoporosi, i componenti di questi archi diventano più fragili, per questo motivo l'angolo tra il collo femorale e il suo osso principale diminuisce. Ciò aumenta il rischio di fratture..

Tipi di fratture

Quando un medico prende in considerazione le opzioni di trattamento per una frattura dell'anca, osserva non solo le condizioni generali di una persona e le malattie croniche, ma anche il punto in cui si è rotto il femore. Abbiamo brevemente rivisto l'anatomia nella sezione precedente, quindi i distinti tipi di fratture saranno chiari. Quindi, sono divisi in 2 grandi gruppi:

  1. Mediale, quando il punto di rottura della connessione ossea è all'interno della capsula articolare. Questi includono: una frattura della testa, del collo o del grande trocantere. Tali lesioni non possono essere curate con metodi non chirurgici..
  2. Laterale: la linea di frattura si trova dietro le ossa del trocantere, dove la capsula articolare non è più lì.

C'è una classificazione più dettagliata:

  • basicervical, che corre nella zona in cui il collo del femore passa nelle "spalle" - trocantere ossee;
  • sottocapitale, che si trova nel punto in cui inizia la cervice;
  • transcervicale: la linea di frattura è al centro del collo;
  • transtrochanteric, passando tra le "spalle" - grandi e piccoli trocantere. In questo caso, i frammenti possono essere spostati l'uno rispetto all'altro a diverse distanze, fino a un cambiamento nella direzione della linea di faglia. Lo spostamento può anche essere insignificante ed essere combinato con il martellamento (quando un osso "entra" nell'altro in qualche parte, come chiodi in un albero).

I primi tre tipi richiedono necessariamente un intervento chirurgico. Una frattura transtrocanterica, se colpita, può essere trattata in modo conservativo. Ma con tale trattamento, c'è un altro pericolo: a causa del fatto che la connessione tra le ossa, infatti, non viene interrotta, la rottura è difficile da notare nel tempo (pochi visitano il medico solo quando avvertono un dolore sordo all'anca, attribuendolo a osteocondrosi o coxartrosi). Di conseguenza, un appello a uno specialista si presenta già con lo sviluppo di complicanze, ad esempio quando un'altra frattura, più pronunciata, appare accanto a quella colpita. Ciò peggiora la prognosi della malattia..

Una frattura del collo del femore è anche classificata in base all'angolo tra la linea della frattura e la linea orizzontale che corre lungo la parte superiore della testa del femore:

  • l'angolo è di 30 ° o meno;
  • l'angolo è di 30-50 °;
  • angolo - più di 50 °.

Questa classificazione è stata compilata per prevedere il recupero: maggiore è l'angolo, maggiore sarà la riabilitazione.

La prognosi è anche influenzata dalle condizioni dei frammenti ossei secondo la classificazione di Garden:

  • Tipo I: frattura intra-articolare compromessa. È pericoloso per i suoi sintomi inespressi, a causa dei quali il paziente continua a camminare ed è in pericolo di formazione di una frattura non battuta.
  • II tipo. Il divario tra i frammenti è completo, ma non si muovono.
  • III tipo. Rottura completa tra i frammenti, c'è uno spostamento dell'albero femorale diretto verso l'interno.
  • Il tipo IV è caratterizzato da uno spostamento completo dei frammenti l'uno rispetto all'altro.

Il terzo e il quarto tipo non sono soggetti a trattamento conservativo.

Qualsiasi frattura dell'anca è una frattura chiusa. Ciò è dovuto alle caratteristiche anatomiche di quest'area: l'articolazione dell'anca è circondata su tutti i lati da un gran numero di tessuti molli, ed è necessario agire con una forza tremenda per poter aprire l'osso in modo che i frammenti del collo femorale possano apparire verso l'esterno.

Una frattura dell'asta femorale può essere aperta.

Ragioni di frattura

Le statistiche mostrano che ogni ottava frattura ossea è una perdita dell'integrità del tessuto osseo nell'area del collo femorale. Dopo 60 anni, si verifica una lesione nel 68% dei casi e, con l'età, il rischio aumenta ancora di più, fino all'80-90%.

La causa principale di questa condizione è l'osteoporosi o la maggiore fragilità ossea. Si verifica in tutte le persone di età superiore ai 60 anni a causa del fatto che, per motivi naturali, i processi di distruzione del tessuto osseo iniziano a prevalere sui processi del suo distacco. Nelle donne, l'osteoporosi inizia prima, che è associata all'insorgenza della menopausa, quando la produzione di estrogeni diminuisce drasticamente, il principale ormone femminile che mantiene l'integrità dell'osso.

Oltre all'osteoporosi, la salute delle ossa è influenzata anche da:

malattie croniche in cui la mobilità della parte inferiore della colonna vertebrale o degli arti si deteriora:

  • osteocondrosi o ernia del disco intervertebrale nella regione lombosacrococcigea;
  • spondilolistesi;
  • artrosi dell'articolazione della caviglia, del ginocchio o dell'anca;
  • spondiloartrosi;

disturbi metabolici dovuti a:

  • diabete mellito;
  • malattia epatica cronica;
  • obesità;
  • adenoma prostatico negli uomini;

disturbi nutrizionali ossei dovuti a malattie vascolari, ad esempio:

  • aterosclerosi;
  • eliminazione dell'endarterite;

intossicazioni, le cui cause sono:

  • cattive abitudini: fumo, abuso di alcool;
  • malattia renale cronica che porta allo sviluppo di insufficienza renale cronica;
  • malattie oncologiche.

Affinché si verifichi una frattura del collo del femore sullo sfondo di una o più delle malattie elencate, è necessario un fattore provocatorio. Fondamentalmente, questa è una caduta da un'altezza della sua stessa altezza, quando una persona anziana scivolava, metteva a disagio il piede o cadeva sullo sfondo di un attacco di vertigini o a causa di una malattia accompagnata da una mancanza di coordinazione.

Esiste una "frattura da fatica" del collo del femore. Significa che si forma una rottura dell'osso nel luogo in cui ci sono molte microfratture, formate a seguito di frequenti stress aumentati su di esso..

Come riconoscere una frattura

I sintomi di una frattura dell'anca dipendono in parte dal tipo di lesione. Quindi, se la frattura viene martellata, la persona avverte solo un dolore sordo nell'articolazione interessata, che aumenta con il movimento. La flessione e l'estensione nell'articolazione dell'anca non sono interessate. Una persona può camminare a lungo, credendo di avere osteocondrosi o coxartrosi, fino a quando non si sviluppa un'altra frattura sull'altro lato di quello iniettato, che non viene più iniettato (o fino a quando i frammenti non vengono separati).

Se si verifica uno spazio tra le ossa, questo si manifesta con i seguenti sintomi:

  • incapacità di stare in piedi e camminare, mentre il dolore all'articolazione non è molto pronunciato;
  • il paziente non può indicare il momento della frattura: non ha avuto dolore acuto durante la lesione;
  • a riposo, il dolore sordo nell'articolazione si attenua, con i movimenti della gamba appare di nuovo;
  • la gamba sul lato della lesione diventa più corta di 2-4 cm e in posizione supina gira con il piede verso l'esterno (opposto rispetto all'altra gamba). Una simile svolta è impercettibile se alla persona viene data una posizione verticale;
  • verso l'interno (punta dell'altra gamba), la gamba interessata non può essere girata;
  • diventa impossibile strappare l'osso del tallone dal letto;
  • le pieghe inguinali diventano asimmetriche;
  • la pressione o il battito sul tallone provoca dolore alle gambe;
  • un livido può apparire nella zona inguinale, ma ciò si verifica entro pochi giorni dopo che diventa impossibile stare in piedi sulla gamba.

Diagnostica

La diagnosi viene stabilita mediante radiografia dell'articolazione dell'anca e del femore, eseguita in due proiezioni. Se questo studio non consente un esame dettagliato dell'osso per difetti ossei minori, viene eseguita una tomografia computerizzata dell'articolazione dell'anca, del collo del femore e della sua diafisi.

Trattamento del trauma

Il trattamento è rapido, il che è spiegato dalle cattive condizioni per la fusione dei frammenti. In alcuni casi, molto raramente, questa lesione può essere trattata con trazione scheletrica e calchi in gesso. Nelle persone di età superiore ai 60 anni, questo è un passaggio molto rischioso, poiché richiede un'immobilizzazione prolungata, che a questa età porta a piaghe da decubito e polmonite congestizia. Negli anziani e negli anziani, vengono utilizzati altri metodi per trattare una frattura dell'anca senza chirurgia..

Trattamento conservativo

Questo è il nome del trattamento senza chirurgia. Viene effettuato solo con indicazioni rigorose:

  1. gravi malattie del cuore, dei vasi sanguigni, delle vie respiratorie, del fegato o dei reni;
  2. disturbi della coagulazione del sangue;
  3. grave malattia mentale che rende inadeguata la persona anziana (ad esempio, malattia di Alzheimer o demenza corporea di Lewy);
  4. se la frattura viene martellata e la linea di faglia scorre in orizzontale;
  5. se la frattura è laterale, cioè non è stato il collo del femore stesso a spezzarsi, ma la frattura si è verificata già dietro la capsula articolare, nella regione dei trocantere ossei o oltre;
  6. se, anche prima della frattura, la persona anziana era immobilizzata (paralizzata a causa di traumi spinali, ictus, malattie ossee o muscolari).

Il trattamento conservativo può variare; è scelto in base alle condizioni generali del paziente. Quindi, se una persona anziana non ha malattie gravi, ma solo una frattura perforata, viene ricoverato in ospedale e viene applicata la trazione scheletrica - ferri da maglia che vengono fatti passare attraverso le ossa e tirati fuori. Tale manipolazione richiede l'immobilizzazione (i raggi sono fissi e non consentono molta rotazione). Il tempo per gli anziani, durante il quale dovrebbero stare questi ferri da maglia, è di circa 2 mesi. Durante questo periodo, è necessaria un'attenzione speciale ai parenti, che si impegnano necessariamente in esercizi di respirazione con la persona amata, eseguono misure antidecubito, forniscono al suo corpo una quantità sufficiente di nutrienti, vitamine, proteine ​​e microelementi.

Dopo 2 mesi di riposo a letto forzato, la trazione scheletrica viene rimossa e i calchi in gesso vengono applicati per un periodo di 4-6 mesi.

Se al momento della frattura una persona era in gravi condizioni a causa di malattia somatica (cioè corporea) o mentale, è possibile imporre la trazione scheletrica per un periodo di 7-10 giorni. Successivamente, viene eseguito il trattamento domiciliare. Sfortunatamente, non promuove la guarigione delle ossa, ma evita le complicazioni della frattura. La cosa più importante di tale trattamento domiciliare è che non richiede l'immobilizzazione completa..

Il metodo utilizzato senza ricovero in ospedale è uno stivale di derotazione per frattura. Sembra uno stivale che non raggiunge il ginocchio, con le dita aperte. Nella zona sopra l'articolazione della caviglia, è installato un bastoncino che impedisce la rotazione dell'anca. Esistono anche ortesi di plastica prodotte industrialmente che, invece di un bastoncino, sono dotate di una piastra nella parte inferiore che impedisce le svolte circolari della gamba..

Uno stivale di derotazione viene solitamente applicato in ospedale, dopo aver ricevuto una radiografia dello stato dei frammenti del femore. Dopodiché puoi tornare a casa..

In caso di gravi malattie croniche del paziente, è possibile che un chirurgo o un traumatologo visitino la casa. Applicheranno una struttura in gesso e consiglieranno quale ortesi comprare.

Dovrai indossare uno stivale per almeno 3-5 mesi.

Con un trattamento conservativo, ci vogliono 6-8 mesi per guarire. Fin dal primo giorno dopo l'imposizione di uno stivale di derotazione, il paziente inizia a girare a letto, per eseguire esercizi di respirazione. Puoi alzarti, ma solo se non c'è supporto sulla gamba dolorante. Sposta - solo da 3 settimane e solo con le stampelle. La riabilitazione stessa differirà poco da quella dopo l'operazione:

Gli esercizi con gambe e braccia sane devono essere eseguiti.

Diventa possibile usare lentamente la gamba dolorante:

  • inizia a muovere le dita;
  • piegare e non piegare le dita;
  • gira il piede da destra a sinistra.

Puoi piegare la gamba interessata al ginocchio, ma in modo che l'angolo tra essa e l'anca sia superiore a 90 °. La gamba piegata al ginocchio viene fatta scivolare sul letto e gradualmente raddrizzata.

Il resto degli esercizi viene eseguito nello stesso volume..

Puoi alzarti con le stampelle senza appoggiarti alla gamba ferita. Da questo momento in poi, gradualmente, lentamente, non fino al punto di vertigini o affaticamento, ma è necessario camminare per diversi approcci.

La ginnastica respiratoria e gli esercizi con una gamba sana devono essere eseguiti.

Dal primo giornoGli esercizi di respirazione iniziano in posizione supina:

  • inspira, sullo sfondo del quale le mani si alzano attraverso i lati in alto, sopra la testa;
  • respirare nello stomaco;
  • espirazione attraverso il tubo nell'acqua;
  • giri della testa verso le spalle.

Viene anche eseguito lo spostamento delle dita dei piedi di una gamba sana, la tensione di tutti i suoi muscoli senza movimento nelle articolazioni.

È importante iniziare a eseguire movimenti con gli arti superiori: muovere le dita, quindi ruotare le mani, muovere le braccia ai lati, scrollare le spalle, sforzare i muscoli addominali.

Tutti questi esercizi vengono eseguiti almeno 3 volte al giorno..

Da 2 a 10 giorniIl set di esercizi per una gamba sana si espande. Held:

  • dita che si agitano;
  • gira nella caviglia;
  • scivolare sul letto a destra e a sinistra, su e giù (senza sollevare il tallone, piegando il ginocchio);
  • sollevando e abbassando una gamba dritta.

In una gamba dolorante, puoi solo muovere le dita ed eseguire mentalmente gli stessi esercizi di una sana.

Ginnastica respiratoria - richiesta.

Muovi gli arti superiori, allunga, stringi i muscoli addominali - assicurati.

Da 10 giorniMassaggio e fisioterapia sono collegati: magnetoterapia, miostimolazione.
Da 14 giorni
Da 18 giorni
Da 21 giorni o più tardi
Da 5-6 mesiDurante questi periodi, il medico prescrive una radiografia dell'articolazione dell'anca. E se mostra che si è formato un callo, è consentito appoggiarsi un po 'sulla gamba dolorante..

Trattamento operativo

L'operazione per una frattura dell'anca può essere eseguita in diversi modi. La scelta viene effettuata in base a criteri quali:

  • l'età del paziente;
  • le condizioni del paziente e la presenza di gravi malattie croniche;
  • caratteristiche di frattura basate sulla sua classificazione.

Quindi, vengono eseguite le seguenti operazioni:

  1. La fissazione della frattura con tre viti, che, applicando una pressione sull'osso lungo la linea della frattura, costringerà le cellule a dividersi e, di conseguenza, la frattura crescerà insieme. Questa operazione viene eseguita su persone non immobilizzate di età non superiore ai 65 anni senza gravi malattie concomitanti, con 1-2 tipi di fratture secondo la classificazione di Garden.
  2. Fissazione con un chiodo Smith-Petersen. Questa è una struttura in acciaio di grande spessore, che ha tre pale. Viene martellato dal lato della coscia e trattiene i frammenti.
  3. Fissazione di frammenti con un'enorme vite femorale DHS. È una costruzione complessa di 1 vite grande, 2 viti più piccole e 4 viti ancora più piccole che provengono da una placca e seguono le curve del femore. La placca è posizionata sulla superficie laterale del femore, 4 piccole viti lo fissano al corpo dell'osso, una grande vite corre lungo l'asse del collo del femore e i frammenti sono fissati con viti medie. Questo design presuppone l'attivazione precoce del paziente.

Tutti questi interventi possono essere eseguiti sia senza aprire la capsula articolare dell'articolazione dell'anca, sia con questa manipolazione. Non raggiungono l'articolazione se i frammenti ossei possono essere combinati sotto controllo radiografico. Se ci sono molti frammenti, e non sono sull'asse, dovrai fare delle incisioni e introdurre strutture metalliche sotto controllo visivo.

  1. Endoprotetica, ovvero l'installazione di una struttura in titanio o plastica, che è essenzialmente un'articolazione artificiale. È usato nei casi:
    • trattamento della necrosi della testa del femore (quando la testa si è risolta dopo una frattura);
    • durante la formazione di una falsa articolazione: quando i frammenti non crescevano insieme, ma si creava una connessione mobile tra loro;
    • quando una struttura metallica fu installata per il trattamento, ma iniziò a "cadere" nelle ossa pelviche;
    • se ci sono molti frammenti, è impossibile collegarli a strutture metalliche;
    • quando la testa e il collo della coscia erano frantumati.

Nei pazienti di età compresa tra 50 e 60 anni, viene posizionata un'endoprotesi non cementata. Si terrà a causa della crescita del tessuto osseo nello strato superficiale dell'articolazione artificiale.

Se una persona ha più di 60 anni, quando l'offerta di cellule che producono tessuto osseo è notevolmente diminuita, vengono posizionate le endoprotesi che vengono trattenute sul cemento osseo - un materiale sintetico appositamente sviluppato.

L'endoprotetica può essere:

  • bipolare, quando sia l'acetabolo sull'ischio che la testa con il collo del femore vengono sostituiti con materiale artificiale. È effettuato in persone con meno di 70 anni;
  • unipolare, quando è installata solo una parte artificiale del femore e l'acetabolo rimane suo. È indicato per il trattamento di pazienti anziani debilitati di età superiore ai 70 anni. Lo svantaggio di questo design è che, con sufficiente attività del paziente, il metallo strofina rapidamente la cartilagine articolare e quindi l'osso sull'ischio del bacino.

Pronto soccorso per frattura

I pazienti devono essere ricoverati il ​​prima possibile. Prima di ciò, devono fornire il primo soccorso, non appena una persona anziana lamenta dolore all'articolazione dell'anca o al perineo, non può alzarsi o una gamba è notevolmente più corta.

L'algoritmo delle azioni è il seguente:

  1. Abbassa un parente anziano, non lasciarlo alzare. Se è in grado di muoversi, il che indica una frattura perforata, puoi lasciarlo andare in bagno come al solito una volta..
  2. Chiama un'ambulanza, informando che c'è il sospetto di una frattura.
  3. Mentre aspetti i dottori delle ambulanze, sii vicino al paziente, calmalo, parlagli della necessità di un trattamento.
  4. Avvertire il paziente che è temporaneamente impossibile spostare la gamba, assicurarsi che non lo faccia.
  5. Se ha freddo, prova a avvolgerlo. Puoi dare un tè caldo, ma un po '.
  6. Se il dolore è grave, puoi dare un farmaco anestetico disponibile a casa: "Analgin", "Ketanov", "Nurofen" o un altro.

All'arrivo, i medici dell'ambulanza devono riparare la gamba con speciali stecche e, se necessario, introdurre antidolorifici..

Prepararsi alla chirurgia

Se è possibile un intervento chirurgico, è consigliabile farlo il prima possibile. Nei casi in cui le malattie di una persona anziana non appartengono alla categoria dei scompensati, ma subcompensate (ad esempio, lo zucchero nel sangue è aumentato, ma questo è stato osservato per diversi mesi e non ha portato a complicazioni), quindi per il momento in cui gli anestesisti cercano un risarcimento con i farmaci, i traumatologi applicare la trazione scheletrica.

Nel periodo preoperatorio, è importante fornire al paziente una dieta che:

  • conterrà una quantità sufficiente di calcio - una sostanza che manca nelle ossa di un paziente con osteoporosi. Si tratta di formaggi a pasta dura e molli, ricotta, yogurt naturale, nocciole e mandorle, orzo e farina d'avena;
  • conterrà una quantità sufficiente di fibra - fibra alimentare, che farà funzionare l'intestino e prevenirà la costipazione nel periodo postoperatorio. Queste sono verdure bollite: barbabietole, carote, qualsiasi cavolo; frutta come mele, albicocche, prugne e arance; noccioline; porridge a base di farina d'avena o riso integrale; frutta secca;
  • diventerà una fonte di vitamine e minerali utili. Queste sono bacche e frutti non acidi; prima di usarli, è necessario consultare un medico;
  • darà un materiale da costruzione - proteine. Si tratta di carne bollita, pollame e pesce di varietà a basso contenuto di grassi, uova (non più di 1 al giorno). Non puoi mangiare molta carne, poiché un eccesso di proteine ​​animali influenza negativamente lo stato dei vasi sanguigni e dei reni.

Nel periodo preoperatorio, non è necessario includere nella dieta aglio e integratori alimentari a base di Ginkgo biloba: queste sostanze aumentano la coagulazione del sangue, di conseguenza, è possibile aumentare la quantità di sangue persa durante l'operazione.

È importante seguire il regime di consumo: liquidi - almeno 30 ml / kg di peso, inclusi tè, composte, decotti e brodi.

Anche le misure antidecubito sono iniziate anche prima dell'intervento. Questi sono cambiamenti nella posizione del corpo del paziente, massaggi del suo corpo e degli arti con olio di canfora, collocando materassi antidecubito sotto l'osso sacro, gomiti, scapole e talloni.

Se i muscoli delle gambe sono gravemente indeboliti, nel periodo preoperatorio, la procedura può essere eseguita miostimolazione - contrazione dei gruppi muscolari desiderati sotto l'influenza di impulsi deboli di corrente elettrica.

Prima dell'operazione, al fine di evitare complicazioni del tratto respiratorio, all'anziano non dovrebbe essere consentito fumare. Al contrario, è necessario eseguire esercizi di respirazione: espirare attraverso un tubo nell'acqua, gonfiare le palle, padroneggiare la respirazione addominale ed eseguire esercizi sviluppati da Buteyko. Migliore è lo sviluppo dei muscoli respiratori, maggiori sono le possibilità che dopo l'intervento chirurgico non si verifichino polmoniti, che è difficile e costoso da trattare e che può essere fatale.

Immediatamente prima dell'operazione, smetti di mangiare per 8 ore e di bere - per 6 ore. Un clistere purificante viene eseguito la sera prima per evitare la costipazione nei primi giorni dopo l'intervento chirurgico.

Periodo di recupero

Quanto tempo ci vuole per riprendersi in età avanzata? Il periodo di riabilitazione dura 6-8 mesi. È consigliabile che il paziente attraversi questi sei mesi di scrupoloso e duro lavoro insieme a parenti premurosi: a questa età, qualsiasi immobilizzazione e qualsiasi intervento causano una grave depressione, che toglie al paziente la forza necessaria per il recupero.

La riabilitazione dopo una frattura è convenzionalmente suddivisa in 3 fasi (periodi):

  1. Periodo precoce. Dura tre settimane che una persona trascorre in ospedale.
  2. Fase avanzata. Dura dalla terza settimana a 90 giorni. Questo è il momento dei compiti attivi.
  3. Lungo periodo. Dura da 4 a 6 o 8 mesi.

Le misure di riabilitazione sono:

  • modalità motore;
  • prevenzione della formazione e separazione dei coaguli di sangue dalle vene degli arti inferiori e, di conseguenza, ictus, tromboembolia dell'arteria polmonare e dell'intestino;
  • Terapia fisica;
  • esercizi di respirazione;
  • massaggio degli arti e del torace;
  • nutrizione appropriata;
  • adeguata igiene personale;
  • assunzione di farmaci prescritti.

Considera la riabilitazione in età avanzata per periodi.

Periodo precoce

Il recupero inizia dal momento in cui il paziente si sveglia dall'anestesia (in caso di anestesia generale) o può muovere le dita dei piedi (se è stata eseguita l'anestesia spinale). Fin dai primi minuti è necessario:

  • muovi le dita dei piedi - sia operato che sano. Esegui il più spesso possibile;
  • piegare e piegare le dita dei piedi della gamba operata. Almeno 6 volte all'ora;
  • premi i talloni sul letto senza muovere i piedi. Almeno 5 approcci ogni ora;
  • sforzare tutti i muscoli di una gamba sana senza muoverla nelle articolazioni.

Già 3 ore dopo l'operazione, gli esercizi diventano più complicati: l'articolazione della caviglia della gamba dolorante è collegata. In esso, è necessario eseguire rotazioni con il piede, piegandolo e senza piegarlo.

Dopo il risveglio, iniziano anche gli esercizi di respirazione. Questi sono respiri profondi con la partecipazione delle mani, che vengono sollevate attraverso i lati verso l'alto (sopra la testa), espirazione attraverso un tubo nell'acqua.

È possibile alimentare il paziente entro 5-6 ore dopo l'operazione. Questi dovrebbero essere solo zuppe di verdure liquide con verdure grattugiate e fibre di carne (ad esempio pollo), cereali semiliquidi. Non devi dare dolci, cavoli, legumi o noci il primo giorno.

Puoi sederti a partire dal secondo giorno postoperatorio. La condizione di seduta è che c'è un angolo inferiore a 90 ° tra la coscia e il corpo. Per 2-5 giorni, il personale aiuta a sedersi, quindi il paziente deve farlo da solo, aggrappandosi a una cornice speciale sopra il letto o "redini" legati alla parte bassa del letto (poggiapiedi).

Prima di mettere a sedere un parente, è necessario bendare entrambe le gambe con un bendaggio elastico - per evitare che un coagulo di sangue si separi dalle vene degli arti inferiori. Questa manipolazione viene eseguita quotidianamente, è possibile sostituire la benda con collant e calze a compressione. Non puoi camminare e sederti senza esercitare pressione sulle vene.

I primi 5 giorni sarà possibile dormire solo sulla schiena, con un rullo tra le gambe. Puoi girarti dalla tua parte, per un breve periodo, entro la sera del primo giorno. In questo caso, ci dovrebbe essere un piccolo cuscino tra le gambe e l'arto operato non dovrebbe essere piegato al ginocchio con un angolo inferiore a 90 ° tra la coscia e il corpo. Prima di sdraiarsi sulla schiena, il paziente dovrà allargare le gambe ai lati..

Dal secondo giorno, il volume degli esercizi è ampliato:

  • sdraiato sulla schiena, devi imitare il camminare con i piedi;
  • senza sollevare i fianchi dal letto, facendo scorrere i piedi lungo il letto, piegando le ginocchia;
  • piegando una gamba sana al ginocchio e appoggiandosi su un tallone sano, è necessario inclinare la gamba sana verso l'esterno, mettere in pausa, inclinare verso l'interno;
  • devi fare a turno per sollevare le gambe dritte di un piccolo angolo (10-15 °), tenerle in questa posizione per 2-3 secondi, più in basso.

Dal secondo giorno, sono collegate le procedure di fisioterapia: magnetoterapia, terapia ad ultrasuoni, correnti di polso e UHF. Sono richiesti la ginnastica respiratoria e la tensione di tutti i muscoli di una gamba sana.

Il terzo giorno, il massaggio viene aggiunto al trattamento. La quantità di esercizio è la stessa.

Da 4-5 giorni, se il medico lo consente, è possibile piegare gradualmente la gamba operata nell'articolazione dell'anca e applicare anche la tensione isometrica della gamba dolorante. Quest'ultimo comporta un'alternanza di tensione dei muscoli del piede, quindi della parte inferiore della gamba, quindi della coscia, quindi dei muscoli glutei per 1,5-2 secondi, seguiti da rilassamento

Dal 5 ° giorno, sono autorizzati ad alzarsi, appoggiandosi alle stampelle, ma non alla gamba dolorante. Alzarsi per la prima volta, è necessario lasciare che il paziente si alzi, abituarsi. Quindi fai gli esercizi: porta la gamba dolorante a quella sana - portala via, ripetila più volte. Successivamente, eseguire diversi movimenti avanti e indietro dell'arto operato. Solo dal 2-3 alzarsi vale la pena provare a camminare con le stampelle, non appoggiandosi all'arto dolorante.

Dal settimo giorno, puoi già camminare per 10 minuti 2 volte al giorno, aumentando gradualmente il tempo a 15 minuti tre volte al giorno. Il paziente ha già bisogno di provare a sedersi, tenendo solo il telaio o le "redini". Durante lo stesso periodo, devi provare a rotolare lentamente sullo stomaco e sdraiarti in questa posizione per diversi minuti. È un'ottima prevenzione di disturbi respiratori e polmonite congestizia..

Da 10-14 giorni, sono collegati i seguenti esercizi:

  • sdraiati sulla schiena, allarga e porta le gambe dritte, facendole scorrere lungo il letto;
  • appoggiandosi a un tallone sano e piegando una gamba sana al ginocchio, è necessario sollevare il bacino e cercare di mantenerlo in questa posizione;
  • sdraiato sulla schiena, è necessario sollevare le gambe dritte;
  • sdraiato nel letto con le gambe dritte, è necessario sollevare il busto, appoggiandosi alle mani;
  • seduto sul letto con le gambe penzolanti, devi raddrizzarle alle ginocchia e tenerle in questa posizione per diversi secondi. Se ciò non causa deterioramento del cuore e dei polmoni, ripetere gli esercizi 5-6 volte al giorno..

Allo stesso tempo, una persona impara a salire le scale con una stampella: prima un arto sano cammina di sopra, poi un arto malato, poi una stampella. La sequenza è esattamente l'opposto: stampelle - gamba operata - gamba sana.

Periodi tardivi e distanti

Vengono dimessi 21 giorni dopo l'intervento o in seguito alla rimozione dei punti. Tutto deve essere preparato a casa. Nel gabinetto, nel bagno, i corrimani sono inchiodati, le redini sono legate al letto, un tappeto viene posato nella vasca da bagno e le sedie sono selezionate in modo che una persona possa osservare la stessa regola quando è seduta in modo che l'angolo tra la coscia e il corpo sia inferiore a 90 °. Per tutto questo tempo a casa eseguono esercizi selezionati da un istruttore di terapia fisica.

Puoi appoggiarti periodicamente sulla gamba operata (non con tutto il peso, ma circa 1/3 di essa) solo da 3-4 mesi. È completamente in piedi su due gambe a partire da 6 mesi.

Questi esercizi e passaggi sono approssimativi. Il complesso di terapia fisica è selezionato individualmente per ciascun paziente.

Trattamento farmacologico

In fase di riabilitazione fisica, è anche importante assumere farmaci:

  1. Farmaci per il dolore: Ketorol, Kaver. Sono presi nei primi 5-7 giorni, il dosaggio deve essere gradualmente ridotto.
  2. Agenti fluidificanti del sangue: "Kleksan", "Fraxiparin", "Heparin". Necessario per la prevenzione della tromboembolia. Sono presi sotto il controllo di un coagulogramma.
  3. Preparati di calcio e vitamina D3. Necessario per rafforzare le ossa nell'osteoporosi.
  4. Preparati che prevengono la distruzione del tessuto osseo - bifosfonati: Bonviva, Prolia.
  5. Alle donne in menopausa vengono prescritti preparati a base di estrogeni.

Psicoterapia

Durante la riabilitazione, è molto importante affrontare lo stato mentale del paziente. Devi visitarlo più spesso, parlare, non esprimere negatività o malcontento, in modo che non si senta un peso. Al minimo segno di depressione: perdita di appetito, lamentele costanti di vari dolori nel corpo, mancanza di desiderio di esercitare - è necessario contattare uno psicoterapeuta.

complicazioni

Le conseguenze di una frattura dell'anca possono essere le seguenti:

  • incapacità di muoversi autonomamente;
  • frattura non sindacale;
  • formazione di trombi nelle estremità inferiori con un alto rischio di complicanze tromboemboliche (intasamento di vasi importanti da parte del trombo): embolia polmonare, ictus;
  • necrosi asettica della testa del femore;
  • polmonite congestizia;
  • osteomielite;
  • piaghe da decubito;
  • avvelenamento del sangue (sepsi);
  • depressione;
  • tentativi di suicidio;
  • dopo l'operazione, potrebbero esserci: danni alle ossa da parte di strutture metalliche, "fallimento" delle viti nell'osso, fallimento dell'endoprotesi, infezione dell'articolazione

Naturalmente, più difficile era la condizione iniziale del paziente, maggiore era il rischio di complicanze e morte. La pratica mostra che anche la cura adeguata del paziente, che viene eseguita dai parenti, è molto importante. Solo loro possono costringere una persona anziana ad alzarsi più spesso, a rotolare, a fare esercizi, inclusa la respirazione. È importante che le persone amorevoli siano più spesso vicino al paziente, altrimenti la depressione lo supererà molto rapidamente (tutti gli anziani sono inclini a questo), smetterà di lavorare per il recupero e potrebbe morire.

Previsione e prevenzione

Il 20% dei pazienti con fratture dell'anca muoiono per complicanze tromboemboliche (specialmente ictus) e infettive (specialmente polmonite congestizia) nei primi 6-8 mesi. Nei primi 2-3 giorni, c'è un alto rischio di morte nel 10% delle persone, specialmente in coloro che sono estremamente deboli, hanno malattie scompensate degli organi interni o la cui età è superiore a 85 anni..

Quanto dura il resto dipende dallo stato dei loro organi interni, in particolare dal cuore, dai reni, dai polmoni e dal cervello.

Prevenzione

Al fine di prevenire tale patologia nel tuo parente anziano, devi:

  • subire annualmente la densitometria a ultrasuoni - per determinare la densità ossea e, sulla base dei risultati di questo studio, assumere calcio, preparati di vitamina D3 e donne - preparati di estrogeni, se viene rilevata l'osteoporosi - bisfosfonati;
  • fornire almeno un'attività fisica minima. Quindi ci sarà sufficiente afflusso di sangue nelle estremità inferiori e diminuirà la probabilità di osteoporosi grave;
  • assicurarsi di sottoporsi a esami programmati;
  • senza mai curare le malattie croniche. E quelli che portano all'avvelenamento del corpo e, tra le altre cose, influenzano lo stato del tessuto osseo e le malattie del cuore e dei vasi sanguigni;
  • fornire una dieta completa ricca di verdure, frutta, carni magre e cibi contenenti calcio (principalmente latticini);
  • mantenere un peso corporeo ottimale;
  • assicurarsi che le scarpe siano comode;
  • non lasciarli camminare per la strada nel ghiaccio;
  • non permettere le passeggiate quando ha le vertigini.

Frattura del collo del femore negli anziani

Frattura dell'anca, segni e sintomi di frattura, trattamento della frattura

Una frattura dell'anca negli anziani è una delle lesioni più comuni. I cambiamenti legati all'età sono causati dall'osteoporosi, che è la principale causa di fragilità ossea. La posizione speciale del collo del femore e l'età dei pazienti rendono quasi impossibile la guarigione della lesione da sola, e in quasi tutti i casi è necessario un intervento chirurgico. Un intervento chirurgico tempestivo non solo può riportare il paziente alla normale funzione motoria, ma anche salvare la vita.

frattura dell'anca

Anatomia articolare

L'articolazione dell'anca è l'articolazione ossea più importante che fornisce un supporto affidabile per tutto il corpo. Consiste di due parti importanti: la cavità glenoidea, che ha la forma di una palla, circondata da muscoli e tendini forti e la testa del femore. I muscoli anteriori della coscia si trovano di fronte e i muscoli dei glutei si trovano dietro..

La testa del femore è coperta da uno spesso strato di cartilagine. La sua lunghezza normale è di 4 centimetri. La cavità articolare è coperta di tessuto cartilagineo. La cartilagine protegge l'articolazione dalla distruzione prematura. Con il suo aiuto, viene impedito l'attrito delle ossa uno contro l'altro. Un legamento rotondo si trova tra la testa del femore e la cavità glenoidea.

La testa è attaccata al femore usando il collo del femore. Questo è il punto più vulnerabile, soprattutto negli anziani. Nei giovani, i vasi situati nello spessore dell'osso forniscono costantemente sangue alla testa della coscia. A partire dall'età di 30 anni, queste arterie iniziano gradualmente a chiudersi..

La scarsa fusione di fratture nei pazienti anziani è spiegata proprio da un cattivo afflusso di sangue alla testa del femore. Questa lesione è una frattura intra-articolare che aumenta il rischio di scarsa fusione ossea. In giovane età, è necessario un intervento chirurgico quando i frammenti ossei vengono spostati e, per le persone anziane, è comunque indicato un intervento chirurgico. Tuttavia, se per motivi medici l'operazione è inaccettabile, ricorrono a metodi di trattamento conservativi. Questo vale anche per i pazienti con paralisi degli arti inferiori..

Tipi di fratture dell'anca

La classificazione delle fratture dell'anca negli anziani è dovuta ai seguenti fattori:

  • localizzazione;
  • il luogo della lesione;
  • livello di localizzazione;
  • compensare;
  • la natura della lesione;
  • angolo di frattura.

La localizzazione della frattura può essere nell'area del collo o della testa del femore. Inoltre, potrebbe essere interessato uno spiedino di grandi dimensioni.

Per quanto riguarda la classificazione della frattura nel sito della lesione, può essere laterale (laterale) e mediale (mediana).

La posizione della frattura rispetto alla testa del femore è il criterio più importante. Più alta è la posizione della frattura, più povero sarà l'esito della malattia. I sintomi di una frattura del collo del femore sono contrassegnati da significative anomalie nell'afflusso di sangue al frammento prossimale. Con la malattia, aumenta la probabilità che la frattura non guarisca..

La posizione della frattura dipende dal tipo di lesione al collo femorale:

  • base-cervicale: la base della cervice è interessata;
  • transcervicale: la parte centrale è interessata;
  • sottocapitale: la frattura passa vicino alla testa del femore.

Secondo lo spostamento della testa del femore, si verifica una frattura:

  • varus: la testa viene spostata verso l'interno e rivolta verso il basso, la gamba ferita viene rivolta verso l'esterno;
  • frammenti di osso martellati - vengono martellati in un altro elemento;
  • valgo: la testa del femore danneggiato viene rivolta verso l'esterno e rivolta verso l'alto.

Nel valutare la gravità della lesione, si tiene conto dell'angolo della frattura. A tale scopo viene utilizzata la scala Powers:

  • I grado - la dimensione dell'angolo non è superiore a 30 o;
  • II grado - la dimensione dell'angolo è entro 30-50 o;
  • III grado - dimensioni dell'angolo superiori a 50 o.

Per quanto riguarda la natura della frattura, può essere chiusa o aperta. Per tipo di spostamento, una frattura dell'anca nelle persone anziane è:

Inoltre, i traumatologi utilizzano la classificazione Gardena, che suggerisce quale sarà l'esito della malattia:

  • Il primo gruppo è una frattura parziale, visualizzata su una pellicola radiografica sotto forma di una frattura perforata dovuta alla posizione dei frammenti ossei. Se non inizi a trattare una frattura dell'anca in modo tempestivo, questa forma si trasformerà in una frattura a pieno titolo.
  • Il secondo gruppo è una frattura a tutti gli effetti, ma non ci sono spostamenti, sebbene l'integrità dell'osso sia rotta. In questo caso, la ritenzione del frammento prossimale viene eseguita utilizzando i legamenti.
  • Il terzo gruppo è una frattura completata, in cui vi è uno spostamento parziale. La testa del femore viene capovolta e la ritenzione di frammenti ossei viene eseguita con l'aiuto dei legamenti. I sintomi di una frattura dell'anca sono forti dolori.
  • Il quarto gruppo è un trauma completo, in cui vi è uno spostamento completo con dissociazione dei frammenti ossei. I segni di dolore di una frattura dell'anca in questo caso sono più pronunciati.

Cause di fratture dell'anca

Le statistiche mostrano che le donne dopo i 50 anni sono più suscettibili alla frattura dell'anca in età avanzata. Questa lesione è così comune che oltre la metà dei pazienti anziani viene curata nei reparti di trauma per questa particolare frattura..

I sondaggi di opinione hanno dimostrato che questa lesione rappresenta il 6 percento di tutti i tipi di fratture e il tasso di mortalità che ne deriva varia dal 20 al 40 percento. Questi sono indicatori molto grandi che rendono il problema a livello nazionale.

Inoltre, le statistiche dei servizi medici di tutto il mondo mostrano che i casi di fratture dell'anca sono quasi raddoppiati negli ultimi anni..

Di norma, la principale causa di lesioni è una persona che cade sulla zona dell'anca..

Ma perché una parte forte come l'articolazione dell'anca è così facile da rompere? Il motivo principale è la mancanza di quantità sufficienti di calcio e altri minerali nel corpo, che il nostro corpo utilizza per "costruire" e mantenere costantemente in buona forma il tessuto osseo. Durante la vita di una persona, il tessuto osseo accumula ioni di calcio e altre sostanze utili. Ma la nutrizione di una persona moderna difficilmente può essere definita equilibrata. A causa del frequente consumo di alimenti trasformati, si verifica una carenza di calcio, che porta alla fragilità e alla fragilità delle ossa in un'età più matura.

Il fatto che le donne soffrano di fratture dell'anca più spesso è dovuto alla perdita di grandi quantità di calcio durante la gravidanza. Durante la menopausa nelle donne, una grande quantità di calcio viene anche rimossa dalle ossa..

Una piccola forza traumatica è sufficiente per ottenere una frattura. Può essere colpito o lasciato cadere da una piccola altezza..

I seguenti fattori possono diventare un motivo aggiuntivo:

malattie del sistema nervoso;

Sintomi di una frattura dell'anca

I principali segni di lesioni sono:

dolore all'inguine;

Quando ferito, una persona non può muoversi autonomamente e qualsiasi movimento della gamba provoca un grave attacco di dolore che si irradia all'inguine, che si indebolisce a riposo. Quando si preme il paziente sul tallone della gamba ferita, si verifica un forte dolore.

La posizione esterna della gamba durante l'infortunio è dovuta all'attacco dei muscoli alla coscia. In questo caso, il paziente non sarà in grado di girare la gamba verso l'interno. Inoltre, la gamba danneggiata diventa più corta. Il ferito deve essere portato urgentemente al pronto soccorso più vicino.

Diagnosi di frattura

Per la diagnostica e l'ulteriore trattamento, il paziente viene portato al dipartimento di traumatologia, dove il medico esamina il paziente e dà un'opinione generale sulla gravità della lesione e sulle condizioni generali del paziente. Per chiarire la diagnosi, viene eseguito un ulteriore esame a raggi X dell'articolazione dell'anca. Aiuta a determinare il tipo di frattura e altro. In caso di lesioni gravi, potrebbe essere necessaria una risonanza magnetica aggiuntiva, che aiuta a vedere chiaramente il danno al tessuto osseo e identificare la violazione dell'integrità dei tessuti molli.

Primo soccorso

Immobilizzazione e sollievo dal dolore

La vittima deve essere posizionata su una superficie dura..

In caso di forte dolore, la persona dovrebbe assolutamente ricevere antidolorifici come ketan, nurofen o ibuprofene.

L'arto ferito deve essere immobilizzato con una stecca. Qualsiasi oggetto dritto farà: tavola, bastone, compensato. Se non ci sono cose adatte a portata di mano, le gambe del paziente sono legate insieme.

Devi applicare una stecca dall'inguine al tallone all'interno della gamba. L'arto ferito è fissato in tre punti: l'articolazione del ginocchio, la caviglia e accanto all'inguine.

Non è necessario rimuovere i vestiti dalla gamba ferita. Al contrario, in caso di infortunio a una persona in inverno, la gamba ferita viene isolata ancora di più, poiché l'area lesa si congela più velocemente.

Quando sanguini da una ferita, devi fermarla. Tuttavia, tali casi sono molto rari, poiché una frattura dell'anca è una lesione chiusa.

Devo chiamare un'ambulanza?

La primissima regola per una frattura dell'anca è chiamare prontamente un'ambulanza. Per trasportare il paziente, viene utilizzata un'ambulanza, in cui gli operatori medici anestetizzeranno l'area lesa immobilizzando l'arto ferito con un pneumatico. Questa procedura è progettata per prevenire lesioni ai tessuti molli causate da frammenti ossei durante il tragitto verso l'ospedale..

Il trattamento di una frattura dell'anca negli adulti è un processo lungo e che richiede tempo. Ma se segui tutte le raccomandazioni del medico e un approccio di alta qualità alla terapia, c'è un'alta probabilità di riportare la vittima a una vita piena..

Tuttavia, il trattamento non sempre procede senza intoppi e senza conseguenze..

L'emergere di una falsa articolazione. Questa violazione è formata da frammenti che non sono cresciuti insieme correttamente. Questo difetto viene eliminato solo con un intervento chirurgico..

La comparsa di coaguli di sangue. In assenza di movimento per lungo tempo, si verifica un ristagno nelle vene e compaiono coaguli di sangue, che rappresentano una grave minaccia per la vita umana. Un coagulo di sangue strappato può muoversi attorno al corpo e bloccare i vasi sanguigni, che può essere fatale. Per prevenire la loro formazione, il paziente deve essere ben curato..

Necrosi asettica Questo è un fenomeno in cui la testa del femore decade completamente o parzialmente. In questo caso, il medico prescrive un'operazione.

Processo infiammatorio nei polmoni. Questa malattia può essere causata da una prolungata permanenza del paziente in posizione supina. Gli esercizi di respirazione possono aiutare a prevenire le complicanze.

Dopo aver installato i raggi, i tessuti molli vicini possono essere feriti. Ciò provoca spesso disagio e una sensazione di disagio costante..

Se il personale medico non è conforme agli standard sanitari, durante l'operazione, può essere introdotta un'infezione nel corpo umano, che in futuro può causare problemi di salute ancora maggiori.

A causa di traumi e interventi chirurgici, il paziente può immergersi in una depressione prolungata.

Se al momento della terapia il paziente non ha ricevuto cure adeguate, sul suo corpo possono comparire piaghe da decubito..

Con una costante mancanza di movimento, possono verificarsi osteomielite e artrosi.

La base della cura del paziente è la cura e il supporto adeguati. Fornendo un'assistenza quotidiana di alta qualità e creando un'atmosfera di supporto, il paziente si riprenderà rapidamente.

Trattamento

Caratteristiche del trattamento negli anziani

Una frattura così grave nei pazienti anziani viene trattata chirurgicamente. Tuttavia, in caso di controindicazioni all'operazione, vengono utilizzati metodi di trattamento conservativi. È severamente vietato effettuare trattamenti chirurgici per malattie del cuore, dei reni e del fegato, nonché complicanze del diabete mellito e un recente attacco cardiaco..

L'efficacia del trattamento conservativo di una frattura dell'anca negli anziani è molto inefficace, ma c'è ancora una possibilità di guarigione. Una fusione in gesso viene applicata sull'articolazione danneggiata dopo che i frammenti ossei sono stati uniti.

Il trattamento conservativo prevede una lunga permanenza del paziente in posizione supina. Per le persone anziane, questa non è una buona prospettiva, poiché la mancanza di movimento per lungo tempo porta a complicazioni..

Quale medico contattare?

Un traumatologo tratta una frattura dell'articolazione dell'anca.

frattura dell'anca, endoprotetica

Endoprotetica del collo dell'anca in età avanzata

La procedura di endoprotesi è l'unico modo per iniziare una vita piena per le persone in età matura dopo una precedente lesione dell'anca..

Uno specialista deve adottare un approccio responsabile a questa procedura, perché un paziente anziano con una serie di altre malattie richiede un'ottima formazione, in cui sono coinvolti diversi medici: cardiologi, terapisti e altri medici di profilo stretto.

Oggi l'artroplastica è un'operazione ben perfezionata che aiuta a rimettere in piedi il paziente..

Il compito principale della procedura è ridurre il dolore e ripristinare le prestazioni articolari. La sostituzione dell'anca è un modo efficace per trattare l'articolazione e migliorare la qualità della vita del paziente.

Durante l'operazione, le parti danneggiate dell'articolazione vengono sostituite con un'endoprotesi, che ripete la forma dell'articolazione e consente la gamma di movimento richiesta.

reinserimento

Dopo l'operazione, l'articolazione viene ligata. Successivamente, la procedura viene eseguita una volta ogni 2-3 giorni fino alla guarigione. Dopo due settimane, i punti vengono rimossi, ma a volte la ferita deve essere suturata con fili speciali, che successivamente si dissolvono.

I primi giorni devi seguire una certa dieta, composta da cereali in acqua, prodotti a base di latte fermentato. Il sale e lo zucchero sono evitati se possibile, così come gli alimenti che promuovono la fermentazione.

Per evitare la trombosi degli arti inferiori, le gambe del paziente vengono riavvolte con bende elastiche e vengono prescritti farmaci speciali.

Il sonno dopo l'intervento chirurgico dovrebbe essere rigorosamente sulla schiena.

Per girare su un lato sano, viene utilizzato un rullo, che viene bloccato dalle articolazioni del ginocchio e della caviglia.

Non puoi muoverti molto nei primi giorni.

trattamento delle fratture dell'anca

Fisioterapia

Questo metodo di riabilitazione include una serie di azioni:

procedure idriche e bagni terapeutici;

Tutte queste procedure sono prescritte in corsi che devono essere ripetuti 2-4 volte l'anno..

Come sviluppare una gamba

Nei primi giorni dopo l'infortunio, si raccomanda:

dita oscillanti e piccoli movimenti circolari del piede;

tensione muscolare della coscia e della parte inferiore della gamba.

3-7 giorni dopo l'infortunio:

alzando la gamba sopra il letto;

flessione dell'arto al ginocchio;

tenta di alzarsi con un supporto;

gamba laterale.

4 settimane dopo l'infortunio:

camminare su un deambulatore o con un bastone;

camminando su un sentiero pianeggiante per strada;

riccioli e sollevamenti delle gambe.

Frattura Assistenza agli anziani

Quando si prendono cura dei pazienti dopo questa lesione, l'attenzione principale dovrebbe essere prestata a un luogo attrezzato per far riposare una persona, perché dovrà rimanere qui per più di un giorno.

La cosa più importante è fornire al paziente il massimo comfort per eseguire i movimenti necessari a letto. Per fare questo, un arco speciale con un corrimano mobile è fissato sopra il letto, facendo affidamento sul quale il paziente può tirarsi su e giù quando si cambiano i vestiti o si eseguono esercizi di fisioterapia.

Il materasso dovrebbe essere denso, fornendo una protezione affidabile contro le piaghe da decubito.

La stanza deve essere ben riscaldata e fornita di aria fresca.

prevenzione delle fratture dell'anca

Rimedi popolari per il trattamento della frattura dell'anca durante la riabilitazione

Durante il periodo di riabilitazione, la medicina tradizionale può essere utilizzata come terapia ausiliaria:

  • strofinare delicatamente olio di rose mescolato con mumiyo nell'area della lesione;
  • per eliminare il dolore, applicare patate crude tritate su una grattugia sulla zona interessata;
  • applicare un impacco con brodo di geranio. Hai bisogno di 1 cucchiaio. versare un cucchiaio di geranio con un litro d'acqua, far bollire per un paio di minuti, raffreddare, inumidire un pezzo di panno nel liquido e mettere un impacco sul sito della lesione;
  • per ricostituire il calcio nel corpo, necessario per la formazione delle ossa, è necessario prendere il guscio d'uovo macinato all'interno, aggiungendo il succo di limone (un paio di gocce);
  • per 15-20 giorni, impacchi con gelatina densa con semi di lino;
  • lubrificare l'area della lesione con unguento al ginepro (i germogli della pianta devono essere lavati, spostati con burro, cotti in forno);
  • per alleviare i segni del dolore di una frattura dell'anca, è possibile utilizzare grasso d'oca fuso sfregandolo nell'area della lesione;
  • uso interno raccomandato di una miscela di vitamine, che include uva passa, albicocche secche, miele, noci e polpa di limone (1 cucchiaino tre volte al giorno).

Non dimenticare che il trattamento con rimedi popolari non esclude l'uso di medicinali. Inoltre, prima di utilizzare la medicina alternativa, è indispensabile consultare uno specialista..

È possibile camminare con una frattura dell'anca?

Per quanto riguarda se è possibile camminare con una frattura del collo del femore, è severamente vietato spostare l'arto ferito prima di ricevere un aiuto specializzato. Durante la riabilitazione, se il medico lo consente, può essere assegnato un carico limitato sulla gamba. Per spostarsi fino al completo recupero, è necessario utilizzare stampelle o deambulatori.

Terapia fisica per frattura dell'anca

La fisioterapia dopo una lesione del collo del femore è una misura importante nel periodo di riabilitazione. Questo favorisce:

  • ripristino dell'attività motoria articolare;
  • rafforzamento del tessuto muscolare;
  • attivazione della circolazione sanguigna;
  • migliorare l'umore e lo sfondo emotivo del paziente.

La ginnastica deve essere eseguita con un carico uguale su entrambi gli arti. Il requisito principale è che l'allenamento non dovrebbe causare sensazioni dolorose e spiacevoli. Che tipo di posizione iniziale è richiesta in ciascun caso specifico - decide il medico.

Ginnastica in posizione supina

Per eseguire una tale serie di esercizi, non sono richiesti sforzi significativi:

  1. La mano destra è sul petto, la sinistra sullo stomaco. Inspiriamo e gonfiamo lo stomaco, espiriamo - gradualmente ci rilassiamo. Ripeti l'esercizio 4 volte.
  2. Ci appoggiamo ai gomiti. Durante l'inalazione, alza leggermente il torace, durante l'espirazione, abbassa il corpo sul letto.
  3. Mettiamo le mani lungo il corpo, allunghiamo i talloni, i calzini "guardano" il corpo, con i nostri pennelli ci allunghiamo fino alle spalle. Ritorniamo alla posizione di partenza e ripetiamo l'esercizio più volte..
  4. Ci appoggiamo ai piedi di un arto sano piegato al ginocchio. In questo momento, pieghiamo la seconda gamba di 45 o. Ci appoggiamo ai gomiti. Durante l'inalazione, alziamo il bacino, durante l'espirazione, lo abbassiamo.

Esercizi in piedi

È possibile eseguire esercizi in posizione eretta con una frattura del collo del femore solo nella fase avanzata del periodo di riabilitazione, quando il tessuto articolare è quasi guarito. Quando esattamente è possibile cambiare la posizione iniziale - solo il medico può decidere su base individuale nel processo di monitoraggio del paziente. Da questa posizione iniziale, puoi eseguire questi esercizi:

  • Mettiamo i piedi alla larghezza delle spalle, pieghiamo le braccia, posizionandole sulla cintura. Ruota delicatamente il corpo da un lato e dall'altro.
  • Facciamo curve, durante l'espirazione proviamo a toccare a turno ogni mano con il piede opposto.
  • Mettiamo i piedi alla larghezza delle spalle, durante l'inalazione alziamo le braccia attraverso i lati verso l'alto, durante l'inalazione abbassiamo.

Quando si eseguono gli esercizi, il dolore e il disagio dovrebbero essere evitati. Il numero di ripetizioni dovrebbe essere aumentato gradualmente fino a 10 volte.

Prevenzione delle fratture dell'anca

Assunzione di farmaci o cibi ricchi di calcio.

Educazione fisica sistematica per rafforzare il sistema muscolo-scheletrico.

Se il tuo equilibrio è debole, usa un bastone o un deambulatore.

Ricorda, la prevenzione è molto più semplice della cura. essere sano!

E 'Importante Conoscere La Gotta